.
Annunci online

Quei centimetri di troppo tra cultura e ignoranza
diritti
1 maggio 2018
Le catastrofi ambientali danneggiano la salute delle donne
Di fronte alle #catastrofi ambientali sono migliaia le persone costrette ad abbandonare la propria casa. L'Onu lancia l'allarme, le #donne sono a rischio salute.

Cambiamenti climatici: in pericolo la salute delle donne

Gli scienziati avvertono sulla pericolosità dei cambiamenti climatici. [VIDEO]I mutamenti sono un problema grave che colpisce la sfera femminile. A New Orleans le vittime dell'uragano Katrina furono per l'80% donne. Lo tsunami che colpì le coste dell'Oceano Indiano causò la morte di 300 mila persone, per il 75% donne. Di fronte a un disastro ambientale a pagare il prezzo più alto è la sfera femminile, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo... continua a leggere
sfoglia
marzo       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

(Aquerello - "Farfalle in gioco"

F. Lucidi  - Marzo 2008 )

LO STRANO GIOCO DELL'AMORE

 Datemi pennelli, colori, tavolozza

e con la fantasia inventerò qualche bozza.

Dipingerò il cielo del colore dei tuoi occhi

e celeri nuvole da sembrare fiocchi.

Dipingerò il sole del colore dei tuoi capelli

e arenili spiagge da sembrare gioielli.

Dipingerò il mare del colore delle tue

labbra e spumeggianti onde da

sembrare ambra.

Dipingerò i monti del colore della tua pelle

e alpini fiori da sembrare stelle.

Dipingerò sulla tela un amore a me vicino

dipingerò per voi un paesaggio marino.

 Antologia Collana Radio Rime 101.9

- Dimensione Poesie 1996 

(Aquerello - "Incontro di stagione"

F. Lucidi - Aprile 2008)

 SI PUO' ESSERE LIBERI

E' libero chi porta avanti le sue idee

senza lasciarsi intimidire da consigli

insensati, chi cambia marcia quando

il mondo attraversa le stesse strade.

E' libero chi ha il coraggio di dire BASTA

all'efferatezza dei poteri, a un grammo

di polvere bianca, a infusi che

confondono la mente.

Si è liberi quando ci si lascia rapire da

una passione, da un sogno da seguire,

da un progetto da realizzare.

Autonomia di potersi muovere nella città

senza aver paura dell'eco dei propri passi,

ci fa sentire liberi.

Lasciarsi sostenere da chi tende la

mano, rischiare l'incerto per il certo,

regalare un sorriso a chi non conosce

altra gioia che il dolore, vivere ogni

giorno diverso dall'altro schivando

lamenti ed eccessi di collera, è libertà.

L'indipendenza presa nei gesti quotidiani

allontana la morte a piccole dosi,

perchè per abitare nel mondo

non occorre unicamente

soffiare sulla vita.

Antologia “Liberi” -

Premio di Poesia Gaetano Errico –

IX edizione 2007

(Aquerello - "Trittico Marino" -  F. Lucidi

Maggio 2008)